home attività photo gallery eventi links contatti








h. l'espressione « membro del personale consolare » s'intende dei funzionari consolari che non siano il capo del posto consolare, degli impiegati consolari e dei membri del personale di servizio;
i. l'espressione « membro del personale privato » s'intende di una persona impiegata esclusivamente al servizio privato di un membro del posto consolare;
j. l'espressione « locali consolari » s'intende degli edifici e di parti di edifici e del terreno relativo che, chiunque ne sia il proprietario, sono utilizzati esclusivamente ai fini del posto consolare;
k. l'espressione « archivi consolari » comprende tutte le carte, documenti, corrispondenza, libri, films, nastri magnetici e registri del posto consolare, così come il materiale del codice, e i mobili destinati a proteggerli e conservarli.

2. Esistono due categorie di funzionari consolari: i funzionari consolari di carriera e i funzionari consolari onorari. Le disposizioni del capitolo II della presente Convenzione si applicano ai posti consolari diretti da funzionari consolari di carriera; le disposizioni del capitolo III si applicano ai posti consolari diretti da funzionari consolari onorari.
La situazione, particolare dei membri dei posti consolari che sono dipendenti dallo Stato di residenza, o ivi residenti permanenti, è regolarmentata dall'art. 71 della presente Convenzione.

LE RELAZIONI CONSOLARI IN GENERALE
SEZIONE 1: Costituzione e condizione delle relazioni consolari
Art.2 - Costituzione di relazioni consolari.
1. La messa in atto di relazioni consolari fra Stati si la col consenso comune.
2. Il consenso dato alla instaurazione di relazioni diplomatiche fra due Stati implica, salvo indicazione contraria, il consenso all'instaurazione di relazioni consolari.
3. La rottura delle relazioni diplomatiche non implica ipso facto la rottura delle relazioni consolari.

Art.3 - Esercizio delle funzioni consolari.
Le funzioni consolari sono esercitate dai posti consolari. Esse sono esercitate dai posti consolari. Esse sono esercitate anche dalle missioni diplomatiche conformemente alle disposizioni della presente Convenzione.

Art.4 - Costituzione di un posto consolare.
1. Un posto consolare non può essere impiantato sul territorio dello Stato di residenza se non col consenso di questo Stato.
2. La sede del posto consolare, la sua classe e la sua circoscrizione consolare sono fissate, dallo Stato e sottomesse all'approvazione dello Stato di residenza.
3. Modificazioni posteriori non possono essere apportate dallo Stato d'invio alla sede del posto consolare, alla sua classe o alla sua circoscrizione consolate se non con il consenso dello Stato di residenza.
4. Il consenso dello Stato di residenza è ugualmente richiesto se o un consolato generale o un consolato vogliono aprire un vice-consolato o una agenzia consolare in una località diversa da quella per cui esso stesso è stabilito.

Corpo Consolare di Napoli
Copyright 2008 © Very & Co